Inizio anno a SFRUZ per le classi 5° B e D Primaria

INDIMENTICABILE GITA DI INIZIO ANNO A SFRUZ PER QUINTA B E QUINTA D

Dal 18 al 20 settembre, le due classi quinte hanno vissuto una grande avventura in Trentino, dove hanno soggiornato alla INDIMENTICABILE GITA DI INIZIO ANNO A SFRUZ PER QUINTA B E QUINTA D

Dal 18 al 20 settembre, le due classi quinte hanno vissuto una grande avventura in Trentino, dove hanno soggiornato alla Casa degli Scoiattoli di Sfruz.

I tre giorni sono volati via alla scoperta della flora e della fauna di montagna, del sistema bosco con la sua varietà di vegetali, minerali e animali. Non è mancata nemmeno la visita alla Segheria Veneziana di Coredo con la scoperta della diga e dei laghi sottostanti.

Con bussola e cartina, i 52 bambini, suddivisi in 5 gruppi e sempre accompagnati da un insegnante, si sono inoltrati nei boschi per affrontare una nuova disciplina sportiva: l'orienteering. In completa autonomia e con encomiabile spirito collaborativo, ogni gruppo è riuscito ad arrivare ai punti assegnati nel percorso, elaborando i dati dedotti dallo studio dei simboli della cartina aiutandosi con la bussola per tenere sempre controllata la direzione.

Non sono mancati i giochi di squadra, le camminate, i momenti di gioco libero e le serate insieme, la prima alla scoperta di stelle e costellazioni e la seconda ballando e cantando.

I momenti dei pasti e del dormire in grandi camere con i compagni hanno aiutato a creare un clima di amicizia, serenità, fiducia e benessere che, sicuramente, accompagnerà bambini e maestri per tutto l'anno.

I tre giorni sono volati via alla scoperta della flora e della fauna di montagna, del sistema bosco con la sua varietà di vegetali, minerali e animali. Non è mancata nemmeno la visita alla Segheria Veneziana di Coredo con la scoperta della diga e dei laghi sottostanti.

Con bussola e cartina, i 52 bambini, suddivisi in 5 gruppi e sempre accompagnati da un insegnante, si sono inoltrati nei boschi per affrontare una nuova disciplina sportiva: l'orienteering. In completa autonomia e con encomiabile spirito collaborativo, ogni gruppo è riuscito ad arrivare ai punti assegnati nel percorso, elaborando i dati dedotti dallo studio dei simboli della cartina aiutandosi con la bussola per tenere sempre controllata la direzione.

Non sono mancati i giochi di squadra, le camminate, i momenti di gioco libero e le serate insieme, la prima alla scoperta di stelle e costellazioni e la seconda ballando e cantando.

I momenti dei pasti e del dormire in grandi camere con i compagni hanno aiutato a creare un clima di amicizia, serenità, fiducia e benessere che, sicuramente, accompagnerà bambini e maestri per tutto l'anno.

 

Photogallery della gita.


Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta l’informativa estesa sui cookie. Proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie.